eToro vs Plus500: qual è il miglior broker?

eToro vs Plus500: qual è il miglior broker?

di 29 marzo 2018 0 commenti

eToro e Plus500, secondo molti addetti ai lavori, si contengono la palma di miglior broker in assoluto. Tuttavia, se si dovesse scegliere tra eToro e Plus500, a chi dovrebbe andare la preferenza? Per rispondere a questa domanda possiamo realizzare una analisi comparata, mettendo a confronto gli elementi più importanti, come la regolamentazione, l’offerta, le condizioni economiche, il materiale informative.

Puoi iscriverti su Plus500 e fare trading online semplicemente cliccando qui >>

eToro, un broker pioneristico

eToro è un broker in primo luogo sicuro e onesto. Ciò non è scontato, se si considera l’immaginario collettivo, il quale tende a vedere il trading online come un luogo ricco di insidie. L’onestà di eToro è testimoniata, oltre che dal successo riscosso in giro per il mondo, dalla presenza di solide licenze. In particolare, vanta le licenze della Cysec e della FCA, enti molto autorevoli e sottoposti alla normativa MiFID, che è senz’altro assai stringente e orientata a una tutela completa dell’investitore.

Tra i punti di forza di eToro spicca l’offerta. Si segnalano svariate asset class: valute, criptovalute, indici, azioni, ETF, CFD, materie prime. In particolare, stupisce la disponibilità di coppie valutarie, che sono addirittura 47, e comprendono quindi anche monete esotiche, per chi volesse approcciarsi al Forex in maniera audace ma potenzialmente molto redditizia. L’offerta, c’è da dire, è deboluccia sul fronte delle materie prime, poiché consiste solo nei metalli e negli energetici. Ricca, invece, l’offerta di criptovalute, che comprende: Bitcoin, Bitcoin Cash, Ethereum, Ethereum Classic, NEO, Iota, Dash, Ripple.

etoro

eToro predispone condizioni economiche favorevoli, in grado di adattarsi, certo non senza sforzo, a tutte le tasche. Anche in questo particolare risiede il segreto del successo di eToro, quello che ha permesso di conquistare una porzione di utenza molto vasta. Ciò si evince dal deposito minimo, che è sì diverso da paese a paese, ma è quasi sempre pari a 200 euro (o su di lì). Ottima, poi, la politica degli spread. Essi variano in base all’asset, quindi possiamo prendere, a mo’ di esempio, i valori delle coppie valutarie, che sono tra gli asset più scambiati. Ebbene, si parla di un range compreso tra 3 e 20 pip. Per quanto riguarda le criptovalute, l’intervallo è tra 1,5% e 10%.

PiattaformaCaratteristicheDeposito minInizia
Ampia gamma di sottostanti100 €Iscriviti
Social & copy trading200 €Iscriviti

Il vero punto di forza di eToro è però la formazione. Soprattutto perché utilizza un approccio del tutto nuovo, che non si limita all’offerta di contenuti didattici, bensì coinvolge le dinamiche social. eToro, infatti, è il pionere del Social Trading. Ha creato una comunità in cui gli utenti possono dialogare, scambiarsi consigli e indicazioni, persino contattare i trader più esperti. Il Social Trading si declina, poi, nel Copy Trading, che consiste nella replica degli ordini “altrui”. I replicati possono essere altri trader, che si possono scegliere nella rosa dei Popular Investor, o dei veri e propri “panieri” di account. In quest’ultimo caso di pala di Copy Funds.

Plus500

Anche Plus500, ovviamente, ha le carte in regole per ciò che concerne la spinosa questione dell’onestà. Possiede, infatti, numerose licenze. La più importante è erogata dalla Cysec, ma si segnalano anche svariate licenze “locali”, tra cui figura quella della Consob.

Plus500 brilla per completezza dell’offerta. Si può tradare infatti, in CFD, con coppie di valute, valute virtuali, indici, azioni, ETF, materie prime. Si contano addirittura 61 coppie di valute, numero che rappresenta la quasi totalità delle combinazioni possibili. Anche per ciò che concerne le criptovalute Plus500 è messa piuttosto bene. Il trader può scegliere tra Bitcoin, Bitcoin Classic, Ethereum, IOTA, Ripple, NEO, Litecoin.

Per iscriverti gratis a Plus500, clicca qui

Le condizioni economiche sono estremamente favorevoli. Gli spread, almeno per quanto riguarda le coppie valutarie, è spesso pari a zero. Nella maggior parte dei casi, si parla di una manciata di pip. Gli spread sono bassi anche per il trading di criptovalute, dal momento che si avvicinano raramente all’1%. Il deposito minimo, poi, è infimo: appena 100 euro.

Sul fronte didattico, Plus500 non ha integrato alcuna dinamica social nella sua offerta. Il suo è quindi un approccio classico, benché efficacissimo. Si contano decine tra corsi online, video tutorial, seminari live. Insomma, anche i neofiti possono iniziare a fare trading, grazie a Plus500.

Nessun commento

Inizia la discussione

Nessun commento ancora

Puoi essere il primo a commentare.

<