Investire nel Petrolio

Investire nel Petrolio

di 10 giugno 2016 0 commenti

Senza ombra di dubbio il petrolio è uno dei mercati più ricercati al momento, in quanto riesce a performare ottimamente anche quando l’azionario o il mercato Forex sono in difficoltà. Il Petrolio, nonostante l’ascesa dei motori elettrici negli ultimi anni (che però hanno ancora diverse primavere prima di diventare “mainstream” e di vedere la luca definitivamente anche attraverso modelli di fascia medio-bassa) il Petrolio continua ad essere uno di quegli investimenti che ritornano sempre negli anni.

grafico-petrolio

Ma cosa stai dicendo… Il petrolio è crollato del 50%!

Sì, è vero, il Petrolio è crollato del 50% (anche di più), passando in poco più di un anno, dai 100 dollari al barile, a solo 30 dollari al barile circa (il minimo, per adesso). Ma c’è anche da precisare, che dal minimo di 30 dollari al barile, il prezzo del petrolio ha poi rimbalzato dal 2016 a oggi di quasi il 50% di nuovo verso l’alto, quindi non è detta l’ultima parola per questo mercato, che tra l’altro può essere contrattato sia al rialzo, che al ribasso sui migliori broker di trading online quali Plus500 ed eToro.

Che cos’è il Petrolio

Il Petrolio è una materia prima, e quindi tende ad avere delle fluttuazioni di prezzo molto ampie, rispetto ad altri veicoli d’investimento come ad esempio le coppie forex, che solitamente non si muovono più dell’1%.
Il mercato del Petrolio è principalmente governato dai movimenti che si susseguono in special modo dopo i meeting dell’OPEC, ovvero l’Organizzazione dei Paesi esportatori di petrolio , meglio conosciuta come OPEC (Organization of the Petroleum Exporting Countries), fondata nel 1960.

Ma in parole povere, che cos’è il Petrolio? Semplicemente, il petrolio greggio è una sostanza presente in natura che si trova in certe formazioni rocciose sotto terra. Per estrarre il massimo valore dal petrolio greggio, questo deve essere raffinato in prodotti petroliferi. Il più noto di questi è la benzina. Altri prodotti fatti con il petrolio, includono il gas petrolio liquefatto (GPL), nafta, kerosene, gasolio e olio combustibile.

I pozzi di petrolio vengono utilizzati per estrarre il petrolio dall’interno della terra. Alcuni dei primi pozzi di petrolio costruiti, sono stati fatti in Cina usando pali di bambù. Questi pozzi di petrolio sono stati creati nel 347 dC al solo scopo di fornire carburante sufficiente per creare un’industria del sale. Dal 1950, il petrolio greggio è diventato una fonte di energia globale, che in effetti ha ucciso l’industria baleniera, rendendo obsoleto l’olio di balena.

Investire nel Petrolio Oggi

Investire oggi nel Petrolio è molto semplice, attraverso broker come Plus500 oppure eToro, è molto semplice. Abbiamo deciso di fare un confronto testa a testa, per farvi vedere quanto sia semplice investire nel mercato del petrolio attraverso questi due giganti del trading online. (a sinistra Plus500, e a destra eToro).

Andate sul Webtrader di eToro, e sull’Openbook di eToro. Cliccate poi sulla lente d’ingrandimento, e scrivete “OIL”:

openbook-etoro-oil

Cliccate sul risultato, e vi ritroverete una schermata del genere:

petrolio-openbook.etoro

Su Plus500, come potete vedere, è già possibile investire, dovrete semplicemente decidere se investire al rialzo oppure al rialzo, cliccando sul bottone, e poi scegliendo la quantità da investire. Simile il discorso per eToro, che con il tasto investi, vi porterà a decidere in quale direzione investire, e il quantitativo che desiderate investire.

Come potete vedere, investire nel petrolio oggi, è un gioco da ragazzi. Tuttavia, c’è da stare attenti alle scadenze del petrolio. Ad esempio, sul pluripremiato broker eToro, l’apertura del mercato del petrolio c’è alla mezzanotte di domenica, per poi chiudere venerdì alle 22:30. C’è una pausa dalle 11 a mezzanotte dei contratti. Le scadenze, ovvero quando tutte le posizioni verranno chiuse automaticamente, sono appena oltre la metà del mese:

scadenze-petrolio

Vantaggi del mercato del Petrolio

Non bisogna investire nel Petrolio solo e soltanto perché è estremamente semplice, grazie all’evoluzione dei broker di trading online, che ormai hanno reso tutto molto bello e semplice, grazie anche alle App per iOS e Android. I vantaggi infatti, sono ben altri, ecco alcuni benefici del mercato del Petrolio:

1. Ottimi profitti: fare trading CFD con il petrolio può essere un investimento estremamente redditizio. Alcuni investitori sono stati in grado di fare decine di migliaia di euro con una sola trade, investendo molto meno di quanto sarebbe necessario nel mercato azionario. Non importa se va al rialzo o al ribasso, con i CFD si può investire sia in momenti di magra, che in momenti di abbondanza.
2. Il petrolio è uno degli investimenti più liquidi a causa del volume elevato che viene scambiato ogni giorno. Infatti, il petrolio è una dalle materie prime più scambiate sul mercato e, quindi, il più liquido.
3. Con le leva finanziaria, si può acquistare con semplicità contratti CFD del petrolio a margine (in altre parole, si può prendere in prestito denaro per l’acquisto del Petrolio). I requisiti di margine sono definiti dagli scambi e per il Petrolio, solitamente partono dal 5% del valore dell’investimento. La leva finanziaria è una grande invenzione, ma c’è da stare attenti a non abusarne, in quanto potrebbe aumentare il livello di rischio.

Quotazioni petrolio in tempo reale

Il Petrolio: conclusioni

Investire nel Petrolio è oggi molto semplice, e il crollo dai 130 ai 30 di questi ultimi anni ha contribuito ad aumentare l’interesse verso questo mercato, che si muove tantissimo rispetto agli altri, e quindi permette di guadagnare cifre nettamente superiori rispetto agli altri mercati. La leva finanziaria aumenta le possibilità di guadagno, attraverso piattaforme di trading avveniristiche, che permettono di iniziare a fare trading con il petrolio con solo qualche click. La rivoluzione del Petrolio è iniziata, cosa aspetti a prendere al volo questa opportunità?

Ti potrebbero interessare

Altri articoli su Materie prime

Nessun commento

Inizia la discussione

Nessun commento ancora

Puoi essere il primo a commentare.

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato e nessun dato sarà condiviso con altri.